Regione Piemonte

Avviso ritrovamento bocconi presumibilmente avvelenati

Pubblicato il 13 marzo 2019 • Ambiente

IL SINDACO

Premesso che con nota prot. 5246 dell’08/03/2019 l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, ha comunicato gli esiti dell’esame ispettivo sul campione 22285/2019 effettuato su bocconi presumibilmente avvelenati ritrovati in via Matteotti, nel comune di Piossasco e consegnati in data 02/03/2019 alla Stazione dei Carabinieri di Piossasco.

Vista l’Ordinanza del Ministero della Salute del 13/06/2016 “Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati”, prorogata con Ordinanza del 21/06/2017, che stabilisce, tra l’altro: ai fini della tutela della salute pubblica, della salvaguardia e dell'incolumità delle persone, degli animali e dell'ambiente, è vietato a chiunque utilizzare in modo improprio, preparare, miscelare e abbandonare esche e bocconi avvelenati o contenenti sostanze nocive o tossiche, … , che possono causare intossicazioni o lesioni o la morte del soggetto che li ingerisce. Sono vietati, altresì, la detenzione, l'utilizzo e l'abbandono di qualsiasi alimento preparato in maniera tale da poter causare intossicazioni o lesioni o la morte del soggetto che lo ingerisce.

Vista l’Ordinanza Sindacale n. 94 del 8 Luglio 2013 “Disposizioni finalizzate a vietare l’accesso ai conduttori di cani nei giardini appositamente attrezzati e nei parchi gioco, oltre al divieto di lasciar vagare gli stessi animali incustoditi nonché all’obbligo di rimozione dei loro escrementi”

Visto l’art 50 del T.U. sull’ordinamento degli Enti Locali, adottato con D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000 relativo alle competenze ed ai poteri del Sindaco quale Autorità Locale;

Visto il vigente Statuto Comunale.

AVVISA

che in via Matteotti sono stati rinvenuti bocconi presumibilmente avvelenati, affinchè i conduttori di animali prestino la dovuta attenzione e vigilanza.

.... omissis ...